Blog

Lillo addio, se ne va con lui un pezzo del Club
09
Lug 2018

Lillo addio, se ne va con lui un pezzo del Club

Un pezzo di storia dell’Aero Club, una sorta di simbolo ed un punto di riferimento sempre certo e sicuro.

Ecco cos’era per il nostro Aero Club di Genova “Lillo” Ventura, al secolo Calogero, nativo della bella terra di Sicilia, in quel di Caltanisetta.
Ci ha lasciato quasi all’improvviso in un giorno di questa calda estate, quando aveva 77 anni e dopo aver trascorso una vita negli hangar del piazzale Nord, a mettere a posto i nostri aerei fino a realizzare cose che parevano impossibili e che, senza di lui, avrebbero lasciato talvolta a terra i nostri aerei.

Cose impossibili non per lui però, che, con eliche e carlinghe, dialogava con confidenza, grande professionalità e capacità. Preciso fino ad essere quasi puntiglioso e persino a non tollerare se tutto non girava alla perfezione, se i motori non funzionavano che meglio non si poteva o qualche radio dava anche un solo accenno di gracchiare.

Era quasi un ragazzino quando, oltre mezzo secolo fa, entrò quasi in punta di piedi nei nostri hangar. Vi diventò adulto e meccanico che ci invidiavano tutti gli altri club.

Andò in pensione pochi anni prima dello scoccare del terzo millennio; ma non abbandonò del tutto il Club cui collaborò ancora per qualche tempo, facendosi affiancare e poi lasciando come… suo erede il nipote, Claudio Pasqualino, che si è dimostrato degno nipote di tanto zio.

Con “Lillo” se va un pezzo di storia del Club, un pezzo della vita aeronautica di noi piloti, vecchi e giovani che, da poco o da lustri, frequentano il club. E’ stato tra i personaggi più significativi del nostro sodalizio e tra quelli “storici” grazie ai quali il Club è diventato importante, stimato e sta per traguardare i 90 anni; un “compleanno” non facile da raggiungere per nulla e nessuno.

Ogni volta che stacchiamo le ruote delle nostre macchine dalla pista pensiamo a personaggi come Lillo: se non ci fossero stati, ora, noi, non saremmo qui a volare.

Dino Frambati
Addetto Stampa Aero Club di Genova

Tags: